Passaggio di consegne del presidio dell’associazione Giornata mondiale di preghiera Svizzera per il 1° aprile 2021

Dopo 15 anni di collaborazione in seno alla Giornata mondiale di preghiera Svizzera, dei quali 12 anni in veste di presidente, mi congedo da questo impegno interessante e variegato. Ci tengo a ringraziare le mie colleghe del comitato, del gruppo direttivo, del segretariato, come pure le delegate delle federazioni femminili che sono membro della nostra associazione, per l’ottima collaborazione e il sostegno sotto ogni aspetto. Un grande grazie anche per tutte le opportunità che mi hanno permesso di stabilire e mantenere contatti con donne della Giornata mondiale di preghiera in tutta la Svizzera. Era sempre eccitante vedere quanto risultavano variegate le celebrazioni GMP, basate tutte sul nostro materiale.

Si congeda anche Sonja Scheuermeier, vice-presidente per tanti anni. Le sono grata per la sua collaborazione nelle tante mansioni e il suo costante appoggio.

Al nuovo gruppo dirigente auguro di cuore ogni bene e la benedizione di Dio per il lavoro futuro.

Heidi Wettstein

 

Dico a voi tutte «buongiorno» o insieme alle donne della liturgia di quest’anno «gud moning sista». Mi rallegro di affrontare la sfida di presiedere la GMP Svizzera. Ben volentieri investo le mie competenze dirigenziali, acquisite negli anni in altre organizzazioni, a favore della rete ecumenica globale, qui in Svizzera. So di essere sostenuta da un comitato competente con tanta esperienza, dal segretariato e dal gruppo direttivo che mi supporta. Ci rafforziamo a vicenda con le parole delle donne di Vanuatu: «Sista stanap strong» (forza sorella, alzati)! Questo legame di vicinanza speciale tra sorelle ci dà forza. Alle mie spalle ci sarà la nuova vice-presidente Sara Hanselmann e insieme dirigeremo la Giornata mondiale di preghiera. Ringraziamo le donne GMP che lasciano il comitato per la trasmissione delle loro preziose conoscenze: «Tank you tumas».

Vroni Peterhans

Menu